PIZZICARMS

Pizzicarms

 L'associazione

Che cosa è Pizzicarms?


Pizzicarms è una Associazione di Volontariato, regolarmente iscritta al Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato - sezione Cultura - della Regione Lazio con determinazione n° D207 dal 2 Febbraio 2009. Da allora è impegnata nell'attività di sensibilizzazione sulla tematica dei bambini-soldato, del commercio di armi, delle guerre, dello sfruttamento indiscriminato delle materie prime e dell'accesso alle riserve idriche. Ha lo scopo di portare alla luce le realtà poco conosciute dei Paesi in via di sviluppo, in particolare dell'Africa, il continente più martoriato dai conflitti e dalla piaga dei minori combattenti.

A tale scopo dedica la sua attività a promuovere incontri e dibattiti sulla promozione culturale, finalizzata in particolar modo, all'affermazione dei diritti dell'infanzia, diffondendo nelle istituzioni e nell'opinione pubblica, i valori della solidarietà verso l'altro, della giustizia ,della cultura dell'accoglienza ,della pacificazione e del dialogo interculturale sia civile che religioso.

Il suo logo rappresenta una tarantola, animale che ha generato nella cultura popolare il fenomeno del tarantismo e la sua cura attraverso la pizzica salentina. Vediamo una tarantola che intrappolando nella ragnatela la sua preda -le armi e i conflitti, rappresentati da un mitra - si avvicina a lei per "pizzicarla" per neutralizzarla! La tarantola simboleggia la forza dei sani ed autentici valori di giustizia e pace nel mondo e la ragnatela ,la rete di persone, gruppi e associazioni che credono che la costruzione di un mondo migliore e senza conflitti sia possibile.

Molte sono le colpe che hanno le armi, che purtroppo, da troppo tempo nel mondo, continuano ad essere affidate a schiere di bambini nelle guerre africane e non solo, a ragazzi reclutati dalla criminalità organizzata in Italia e nel Mondo. La scritta "Pizzicarms", riprende nei colori rosso e nero , quella della campagna "ControlArms", la coalizione internazionale che si batte per introdurre un un trattato per il controllo sul commercio delle armi. Ecco il motivo di questo nome che richiama chiaramente quella danza tradizionale. Nel nostro intento sarà una ballata intensa, continua e senza tregua, portata dal nostro impegno contro gli armamenti e l'odio , al fine di contribuire, con una attività continua di incontri con scuole, enti e privati per denunciare i diritti negati.